Article marketing di qualità, pubblica i tuoi articoli inediti per aumentare la popolarità del tuo sito.

Il bianco di Ostuni tra cronaca e incredibili simbolismi

Categoria: Turismo Pubblicato 26 Giugno 2017
Scritto da Danilo De Luca Visite: 149

Ostuni è la città bianca. Comprendere le ragioni di tale soprannome non è certo complicato: la cittadina che sorge tra Salento e Murgia meridionale, in Puglia, presenta un centro storico completamente ricoperto di bianco, il bianco della calce che ricopre gli edifici.

Hotel e b&b a Ostuni restano aperti per tutto l’anno: non è un dettaglio se si considera il turismo di Puglia, attivissimo in estate ma lento nel corso degli altri mesi dell’anno. Merito va soprattutto alla particolarità del suo borgo. Ma come mai Ostuni è bianca e quali significati nasconde tale peculiarità?

La calce di Ostuni

Intorno al centro urbano della città è possibile trovare abbondante disponibilità di calce. Oggi come secoli addietro, la cittadinanza sfrutta la risorsa per uso edile e, in particolare, per dipingere le facciate esterne di case, chiese e palazzi. Le ragioni sono prettamente pratiche: il borgo antico di Ostuni si compone di stradine anguste dove i raggi del sole passano con difficoltà. Il bianco serve per riflettere i raggi del sole e donare incantevoli giochi di rifrangenze che restituiscono luminosità al contesto.

Anni fa il centro storico era completamente bianco; oggi la copertura non è più totale e diversi edifici colorati ‘sporcano’ lo skyline ma il colpo d’occhio resta eccezionale.

La peste di Ostuni

Nel corso della metà del XVII secolo, Ostuni fu afflitta da una devastante epidemia di peste che ridusse la popolazione a meno di 10 mila unità. L’infezione fu virale e incontrastabile e aveva le potenzialità per distruggere totalmente la cittadinanza. A salvare gli abitanti fu proprio la calce: l‘elemento, infatti, svolge un’importante funzione disinfettante e fu proprio la sua presenza ad arginare la pericolosità della pandemia, salvando l’esistenza del posto. Ad oggi non è ancora chiaro se e fino a che punto i cittadini fossero a conoscenza del ruolo sanitario svolto dalla calce, si sa però che, da allora, il legame tra Ostuni e il bianco della sua calce è diventato tratto distintivo e marchio di identità per tutti gli ostunesi.

Accedi o Registrati

Devi pubblicare articoli sul TURISMO o la CUCINA?

Scopri TurismoeCucina.it, il sito tematico per fare guest post o content marketing con una marcia in più!

Inviando questi dati autorizzi ProdottieServizi.net al trattamento dei tuoi dati ai sensi dell'articolo 13 del D.Lgs. 196/2003.

Vacanze al mare per l'estate 2018?

Se stai cercando una meta per le tue vacanze al mare, a Senigallia troverai quello che fa per te! La famosa festa del Summer jamboree anni 50, affascinanti gite in un entroterra ricco di tipicità con castelli, rievocazioni storiche e cucina tipica, una spiaggia di velluto sono solo alcune delle cose che ti faranno vivere momenti indimenticabili con chi ami. Se a tutto questo vuoi unire l'ultimo ingrediente perfetto per trasformare una vacanza indimenticabile in una vacanza da sogno, scegli uno dei migliori hotel a Senigallia: Il Metropol che ti offre 4 stelle di relax in piscine e vasca idromassaggio, parcheggio interno, bici e spiaggia attrezzata oltre all'animazione per grandi e piccoli. Ultima ma non ultima la strepitosa cucina che raccoglie ogni anno i complimenti di tutti gli ospiti che l'hanno provata, recensioni che potrai leggere su Tripadvisor cercando "Hotel Metropol di Senigallia".