Article marketing di qualità, pubblica i tuoi articoli inediti per aumentare la popolarità del tuo sito.

USA: organizzazione di concorsi a premio sulle cose più strane mangiate dagli animali domestici

Categoria: ADV Marketing Pubblicato 23 Settembre 2014
Scritto da Franco Visite: 2352

Si sa che ogni tanto i nostri animali domestici – cani, gatti, persino uccelli e anfibi – fanno i “birichini” ingurgitando ciò che non dovrebbero come ad esempio oggetti e vestiti. Prendendo spunto da questa cattiva abitudine, la rivista americana US Veterinary Practice News dedicata al mondo veterinario ha indetto un concorso annuale dal titolo “They Ate What?” (Cos’è che hanno mangiato?).


Disegno di coppa premioQuest’anno il vincitore del premio è stata una rana che è riuscita a mangiare ben 30 pietre ornamentali presenti nella sua gabbia, mentre il secondo posto l’ha conquistato un cane che ha ingurgitato – non si sa come – uno spiedo di metallo per il kebab.


Forse però il caso più bizzarro di tutti è quello di un alano che ha mangiato ben 43 calzini dei suoi padroni, ben visibili dalla radiografia che gli è stata fatta prima di operarlo! Così, la rana (o meglio, il suo proprietario) ha vinto un premio da 1500 dollari, il cane del kebab 1000 dollari e l’alano mangia-calzini si è dovuto “accontentare” di 500 dollari.


In effetti non c’è limite alla fantasia quando si parla di organizzazione di concorsi a premio, anche se naturalmente bisogna sempre rispettare le leggi che regolamentano il settore e i diversi passaggi amministrativi richiesti. In Italia dell’organizzazione completa di iniziative di questo tipo si occuperà Promoservice Parma, che nella pianificazione e gestione di concorsi a premi vanta una lunga esperienza. 

 

Accedi o Registrati

Devi pubblicare articoli sul TURISMO o la CUCINA?

Scopri TurismoeCucina.it, il sito tematico per fare guest post o content marketing con una marcia in più!

Inviando questi dati autorizzi ProdottieServizi.net al trattamento dei tuoi dati ai sensi dell'articolo 13 del D.Lgs. 196/2003.