Article marketing di qualità, pubblica i tuoi articoli inediti per aumentare la popolarità del tuo sito.

Come scegliere il proprio cane

Categoria: Altro Pubblicato 29 Aprile 2016
Scritto da Cristian Visite: 1159

I fattori da tenere in considerazione per la scelta di un cane sono moltissimi. Per esempio, se in precedenza si è già posseduto un cane, ciò può costituire un fattore influente sulla razza da scegliere. Naturalmente tutto ciò perde la sua importanza se il cane non era di razza pura, in quanto le sue caratteristiche non possono essere riconducibili a un altro animale.

La scelta di un cane di razza pura consente, ad esempio, al proprietario di conoscere fin da subito con una certa approssimazione, di quale tagli sarà il suo cane, quali saranno le sue caratteristiche di base, il suo comportamento in casa e fuori, nonchè la sua minore o maggiore affettività con i membri della famiglia. Tutte cose che non sono minimamente prevedibili quando si parla di un incrocio.

L’acquisto di un cane deve essere motivato da uno scopo: si vorrà farne un compagno di giochi per i bambini oppure lo si considererà quasi un membro della famiglia concedendogli anche troppi privilegi? Da questo nasce la necessità di considerare il trasporto del cane in macchina ovunque sia possibile, in modo di non lasciarlo da solo in casa quando si è costretti a stare via qualche giorno. Per lui infatti potrebbe essere una terribile esperienza anche se gli si lasciasse cibo e acqua a sufficienza.

A seconda della razza scelta il cane può vivere benissimo sia in casa che all’esterno. Se viene lasciato all’esterno, ad esempio in giardino, è ovviamente necessario acquistare per lui un box per cani o una cuccia in un negozio specializzato in cucce per cani. In questo modo sarà sempre al riparo dal freddo invernale, dal vento e dalla pioggia.

E’ bene tenere presente che il cane deve essere portato fuori sia per le sue necessità fisiologiche, sia perchè possa fare un pò di moto. E’ bene pensare anche alla responasbilità della preparazione del cibo nella quantità adatta alla sua taglia.

Il suo addestramento dovrebbe essere seguito da una persona sola, la quale potrà quindi meglio individuarne i pregi e i difetti. In fatto di moto è ovvio che questo debba essere proporzionato alla taglia del cane, all’età e alle caratteristiche dei suoi arti. Il padrone potrà farsi seguire ovunque sia possibile, meglio se in luoghi dove il cane possa godere di una certa libertà.

Sulla scelta del cane può influire anche la spesa di mantenimento. I cani di grossa taglia devono mangiare da mezzo a un chilogrammo di carne ogni giorno e circa mezzo chilo di crocchette. Ovviamente i cuccioli devono essere nutriti con alimenti adatti alla loro età.

Se si vuole che il cane sia immune da malattie spesso fatali è necessario farlo vaccinare periodicamente. All’inizio sono anche necessarie la sverminatura, la pulizia periodica dei denti e il taglio delle unghie.

E’ importante tenere presente che è bene valutare anche il proprio carattere, accertandosi di non essere troppo legati alle proprie abitudini, in modo di non avere dei pentimenti quando sarà necessario dedicargli molto tempo, molte cure e molta pazienza. Esistono oltre 300 razze canine: non vi è che l’imbarazzo della scelta, ma è necessario riflettere bene prima di decidere.

Accedi o Registrati

Devi pubblicare articoli sul TURISMO o la CUCINA?

Scopri TurismoeCucina.it, il sito tematico per fare guest post o content marketing con una marcia in più!

Inviando questi dati autorizzi ProdottieServizi.net al trattamento dei tuoi dati ai sensi dell'articolo 13 del D.Lgs. 196/2003.