Article marketing di qualità, pubblica i tuoi articoli inediti per aumentare la popolarità del tuo sito.

Quali irrigatori scegliere tra popup statici e dinamici?

Categoria: Casa Pubblicato 28 Giugno 2018
Scritto da Michele Visite: 85

Gli irrigatori pop-up, o irrigatori a scomparsa, sono una particolare tipologia di irrigatori per l'irrigazione interrata. Questi, infatti, fuoriescono dal terreno spinti dalla pressione dell'acqua annaffinado giardini e prati per poi ritirarsi e ridiscendere al termine della durata del programma o del ciclo di irrigazione, ritornando a fil di terreno e rendendosi quasi invisibili durante il loro non funzionamento.

Gli irrigatori pop-up si classificano in due grandi classi: irrigatori pop-up statici e irrigatori pop-up dinamici, le quali differiscono per molti aspetti.

Conoscere a fondo le funzionalità e le peculiarità di ciascuna classe permetterà di poter mettere in atto una scelta attenta e corretta per l'irrigazione dei propri spazi verdi.

Ricordiamoci che l'installazione del giusto impianto di irrigazione comporta molteplici vantaggi sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista funzionale per la perfetta cura dei vostri giardini.

Su Gogoverde.it si può trovare entrambe le tipologie di irrigatori e molto altro per l'irrigazione del proprio orto o del proprio giardino.

Irrigatori pop-up statici

Gli irrigatori pop-up statici sono costituiti da un corpo di plastica che al suo interno nasconde un pistone e nessuna delle due componenti risulta esser in movimento.

Tali irrigatori risultano essere dotati di due o più ugelli, ovvero i fori da cui fuoriuscirà l'acqua, con getti a piogga naturale oppure con getti polverizzati e, non essendo dotati di possibilità mobile, irrorano la loro area di competenza con un meccanismo ad ombrello.

Gli irrigatori pop-up statici dispongono di un meccanismo di regolazione dell'arco che può esser fisso (in generale con opzione di scelta tra i 90°, 180° e 360°) oppure variabile manualmente (in generale con opzione di scelta tra i 20° e i 360°).

Il principale vantaggio derivante dall'acquisto di un irrigatore pop-up statico è sicuramente da ritrovare nei costi ridotti e nella difficile ostruzione della testina, specie se viene correttamente montato e ricambiato quando opportuno l'apposito filtro. Punto debole di tali irrigatori è, però, la gittata: generalmente questi hanno una bassa gittata limitata entro i 5 metri. Gli irrigatori pop-up statici lavorano con pressioni comprese tra gli 1 e i 3 bar.

Irrigatori pop-up dinamici

Gli irrigatori pop-up dinamici sono anche denominati irrigatori a turbina, in quanto il loro scheletro meccanico si arricchisce di una turbina che permetterà la rotazione del pistone.

Tali irrigatori risultano esser dotati di un solo ugello e anch'essi, come gli irrigatori pup-up statici, saranno dotati di un meccanismo di regolazione dell'arco che può raggiungere la quota di 220°: l'erogatore a scomparsa, una volta arrivato al 220°, tornerà al punto di partenza riseguendo il percorso inverso.

Gli irrigatori pop-up dinamici si dividono in due categorie a seconda del mezzo di lubrificante utilizzato per lubrificare la turbina: esiste una classe che utilizza l'acqua ed una classe che, invece, utilizza l'olio.

Il consiglio è quello di prediligere l'acqua come mezzo lubrificante, altrimenti, in caso di rottura si avrebbe la fuoriuscita di olio sul prato.

Un'altra classificazione viene eseguita prendendo in considerazione il raggio di gittata: esistono infatti irrigatori a turbina a corto raggio per piccole aree (in genere utilizzati in ambienti residenziali) e irrigatori a turbina a lungo raggio per grandi aree (in genere utilizzati in ambienti professionali).

Il punto forte degli irrigatori a turbina è sicuramente il ridotto consumo rispetto agli statici, nonostante ricoprano aree più estese. Questo perchè l'irrigazione non avviene su tutto l'arco, ma a rotazione. Rispetto a quelli statici, gli irrigatori pop-up dinamici hanno bisogno di una maggior pressione per funzionare, di solito superiore ai 3 bar.

Come scegliere l'irrigatore adatto?

La scelta tra un irrigatore pop-up statico e un irrigatore pop-up dinamico dipende esclusivamente dall'area da irrigare.

Se l'area da irrigare è piccola, si consiglia l'utilizzo di irrigatori pop-up statici sia per il basto costo sia per evitare di andare a bagnare aree limitrofe come i marciapiedi.

Al contrario, in caso di una grande area da irrigare, è consigliabile l'utilizzo di irrigatori pop-up dinamici.

Accedi o Registrati

Devi pubblicare articoli sul TURISMO o la CUCINA?

Scopri TurismoeCucina.it, il sito tematico per fare guest post o content marketing con una marcia in più!

Inviando questi dati autorizzi ProdottieServizi.net al trattamento dei tuoi dati ai sensi dell'articolo 13 del D.Lgs. 196/2003.