Article marketing di qualità, pubblica i tuoi articoli inediti per aumentare la popolarità del tuo sito.

Formazione

Cosa non fare la notte prima degli esami: piccole dritte

Categoria: Formazione
Pubblicato 27 Settembre 2018
Visite: 101

La notte prima di un esame all’università è un momento fatidico per ogni studente, a prescindere che sia particolarmente soggetto ad ansia o meno. Questo perché si ha sempre la sensazione di non aver fatto abbastanza e soprattutto si ha paura di non ottenere un bel voto o peggio, di non riuscire a passare la fatidica prova. Ebbene, tutto questo timore si manifesta sempre la notte prima del giorno fatidico, ed è molto difficile da controllare. Per aiutarvi a fare ciò, abbiamo deciso di elencarvi le cose assolutamente da evitare e da non fare la sera prima del vostro esame, in modo da non arrivare stanchi ma bensì più convinti e preparati il giorno dell’appello.

1. Non mangiate pesante

Iniziamo con l’alimentazione, cosa davvero essenziale nella vita di tutti i giorni e soprattutto prima di un momento particolarmente importante come un esame. Evitate di mangiare cibo troppo pesante, come panini farciti, frittura, pizze e così via. Cercate di mangiare più leggero, al fine di non affaticare il vostro stomaco e facilitare quindi la vostra digestione. Insomma, se vi hanno invitato ad un ristorante All you can eat per mangiare sushi, sarebbe bene dissertare l’invito, in modo da evitare inconvenienti e soprattutto insonnia nella notte prima dell’esame.

2. Non toccate libro

Può sembrare un consiglio strano ma è l’errore che commettono moltissimi studenti la notte prima di un esame. Evitate di passare la notte a ripetere oppure a studiare i capitoli che non avete ancora preparato. Quello che è fatto è fatto, e studiare poche ore prima non vi aiuterà ad apprendere di più, anzi, vi porterà a vivere la situazione con ancor più ansia. Chiudete tutti i libri e distraetevi facendo altro, magari facendo una passeggiata con gli amici, oppure stando a letto ad ascoltare musica. Insomma, fate tutto tranne che studiare, per evitare un aumento vertiginoso di stress e paura.

3. Non bevete caffè

Il caffè è un vero nemico della notte prima dell’esame. Questo perché fa aumentare in modo pauroso eccitazione e ansia. La caffeina, infatti, è una sostanza eccitante e che fa rimanere svegli anche i più dormiglioni. Ebbene, sostituitela con una buona dose di tisane o camomilla, in modo da dormire serenamente e senza troppi timori. Facendo diverse ore di sonno, arriverete al giorno dell’esame presso l’università Romania, freschi, più preparati e pronti a dare il meglio di voi.

 

Corsi ECM FAD 2018: consulta il sito FocusFad.it

Categoria: Formazione
Pubblicato 22 Maggio 2018
Visite: 136

Focus Fad presenta corsi FAD RES ed FSC per fisioterapisti e professionisti del mondo della Sanità che si inseriscono all’interno di un programma articolato, suddiviso in più moduli, ed interdisciplinare.

In particolare il fisioterapista e il medico chirurgo, sono le principali figure di riferimento ascrivibili ai corsi di formazione a distanza, residenziali e di formazione su campo che Focus Fad promuove ed organizza in collaborazione con il Centro di Riabilitazione AXIA di Bologna.

Completando le iscrizioni ai corsi direttamente sul sito di Focus Fad, i frequentanti avranno modo di acquisire competenze tecniche, competenze di processo e competenze di sistema, specificatamente per un adeguato approccio a problematiche fisiche e neuropsicologiche che richiedono la riabilitazione a domicilio.

Le attività dei corsi si strutturano in qualità di un aggiornamento completo delle conoscenze teoriche e delle tecniche che permettendo ai frequentanti di incrementare il proprio background professionale.

La valutazione dell’aggiornamento delle competenze viene dunque affidata ad un corpo  docenti di comprovata esperienza, i cui curricula sono consultabili e scaricabili direttamente dal sito di Focus Fad.

Durante i corsi, che si tengono presso la sede del Centro di Riabilitazione AXIA in via Grieco 8 a Bologna, vengono sviluppati percorsi clinico-assistenziali, diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza e profili di cura.

In riferimento ai programmi dei corsi ECM, il corso per logopedista si propone di incrementare il bagaglio di esperienze, di migliorare le capacità manuali e tecniche, di completare l’apparato teorico attraverso un costante aggiornamento sui nuovi sviluppi delle terapie.

Lo scopo è quello di attuare strategie di intervento volte al recupero delle funzionalità del paziente, come ad esempio della funzionalità orale in età evolutiva, oppure delle funzioni esecutive nell’ambito neuropsicologico.

Tali corsi di aggiornamento permettono agli operatori, tra cui fisioterapisti, psicomotricisti, pediatri, infermieri e logopedisti, di delineare profili di assistenza e profili di cura adeguati allo specifico caso clinico.

L’unione tra l’aggiornamento teorico, apportato dalla formazione a distanza, e l’adeguamento delle competenze, mediante l’esperienza sul campo, determina la qualità dell’intera offerta formativa di Focus Fad: dal 20/11/17 al 19/11/18 sono attive le FAD “Neuropsicologia delle funzioni esecutive: strumenti di valutazione e tecniche riabilitative” e “Il setting domiciliare: adattare l’ambiente e renderlo nuovamente utilizzabile”.

 

Accedi o Registrati

Devi pubblicare articoli sul TURISMO o la CUCINA?

Scopri TurismoeCucina.it, il sito tematico per fare guest post o content marketing con una marcia in più!

Inviando questi dati autorizzi ProdottieServizi.net al trattamento dei tuoi dati ai sensi dell'articolo 13 del D.Lgs. 196/2003.