Article marketing di qualità, pubblica i tuoi articoli inediti per aumentare la popolarità del tuo sito.

TUTE LAVORO: LA SCELTA DELL’ABBIGLIAMENTO NEI RISTORANTI

Categoria: Lavoro Pubblicato 30 Agosto 2016
Scritto da Alessandra Visite: 1322

Anche nell’ambiente della ristorazione sono necessarie delle “tute da lavoro” adeguate agli incarichi di ogni dipendente.

Tute o abiti?

Parlando dell’abbigliamento nell’ambito della ristorazione sarebbe in realtà più corretto parlare semplicemente di abbigliamento o abiti professionali, piuttosto che di tute da lavoro. Questo perché nella pratica il vestiario degli addetti alla ristorazione è spesso orientato verso l’eleganza, più che la comodità delle tute da lavoro, che inoltre sono concretamente dei vestiti oggettivamente inadeguati per il servizio ai tavoli o il lavoro in cucina.

La distinzione tra tute da lavoro e abiti professionali per la ristorazione è comunque prettamente nominalistica, necessaria per chiarire il contesto, ma in realtà si potrebbe dire che il vestito del cameriere è la sua tuta da lavoro, come lo è il pezzo unico per il muratore o per l’operaio.

Come scegliere l’abbigliamento

La scelta dell’abbigliamento per i dipendenti di un ristorante è vincolata a diversi criteri, i più importanti sono tre: coerenza con l’arredamento e lo stile del locale, comodità e mansione di chi la indossa.

Il primo criterio riguarda quindi il versante estetico. A parità degli altri due criteri, un abito va scelto in base al tipo di locale in cui andrà indossato. Sarebbe ben strano essere serviti da un cameriere vestito in modo informale, magari con una maglietta a maniche corte, in un ristorante formale, mentre lo stesso stile sarebbe perfettamente coerente con un fast food o un locale di cucina casalinga.

Gli altri due criteri vanno chiaramente di pari passo, le esigenze in termini di comodità sono correlate alla mansione svolta, e in realtà anche al primo criterio riguardante l’eleganza. Gli addetti alla cucina o comunque alle zone chiuse al pubblico, possono normalmente sacrificare il fattore estetico in favore di una maggiore comodità, consona alle loro mansioni. I camerieri invece necessiteranno di un tipo di abbigliamento differente, che permetta di muoversi con agilità tra i tavoli, evitando quindi troppe parti libere di impigliarsi o di impacciare i movimenti.

Ogni cambiamento nell’abbigliamento del personale di un ristorante dovrebbe essere adeguatamente concertato, in modo da non rischiare l’incoerenza tra le varie divise, che potrebbe risultare in una difficoltà per i clienti nell’individuare il personale.

Accedi o Registrati

Devi pubblicare articoli sul TURISMO o la CUCINA?

Scopri TurismoeCucina.it, il sito tematico per fare guest post o content marketing con una marcia in più!

Inviando questi dati autorizzi ProdottieServizi.net al trattamento dei tuoi dati ai sensi dell'articolo 13 del D.Lgs. 196/2003.