Integratori naturali brucia grasso

Sugli integratori brucia grassi e sul loro utilizzo vi è una intera enciclopedica trattazione fra chi ne parla male e chi ne parla male. La frase attribuita a Oscar Wilde, “Non importa che se ne parli bene o male, l’importante è che se ne parli”, potrebbe riassumere perfettamente il concetto.

In effetti l’aspetto importante è che si parli dei danni provocati dall’eccesso di peso, che si discuta sul pericolo dell’obesità. Ora, a prescindere dalla “fazione” alla quale si può fare riferimento, è indiscutibile che l’introduzione degli integratori brucia grasso abbiano sollevato definitivamente un velo su aspetto poco trattato, come appunto la gravità connessa ad uno stato di obesità; un velo che offuscava e celava la problematica.

Quello che oggettivamente stupisce e l’accanimento da parte di certi gruppi nel voler riassumere la questione degli integratori brucia grassi solamente sotto l’aspetto di marketing, come se alla fine questi non fossero come tutti gli altri prodotti. Se vengono accettate le petulanti e persistenti, e alle volte anche fantasiose, campagne pubblicitarie riguardanti i farmaci, se non si ha da discutere sui compensi dati ai vari esperti che pontificano sul video suggerendo e consigliando prodotti farmaceutici, se ci accetta che il proprio medico di base possa dare un farmaco che costa di più rispetto ad un altro che costa di meno a pari composizione (e la cronaca nera ricorda molte volte questo aspetto), non si comprende molto bene perché chi vende integratori brucia grassi non debba fare informazione, non debba fare, come una volta veniva chiamata, réclame.

Gli integratori brucia grassi servono realmente

Quanti volti di bambini vengono utilizzati per fare pubblicità ai vari omogeneizzati? Quanti pruriti in aree delicate vengono indicate per far conoscere un determinato prodotto? Se Eva Q ci spiega cosa è una supposta, perché allora se si parla di integratori dimagranti di Garcinia Cambogia, diventa una bieca campagna pubblicitaria?

Fino a non molto tempo fa in una réclame, vi era un soggetto, che forse era uno dei casi da portare a farsi benedire, aveva di tutto. Strappi muscolari, slogature e un ampio simile corollario di eventi, e poi come magia appariva un camion e con una nota pomata tutto tornava normale. Ora la pubblicità viene ad essere fatta per tutto, dagli assorbenti alle aspirine.

Quindi non si capisce la colpa degli integratori brucia grasso. Altro aspetto, e qui le cose si complicano un po’ di più arrivando quasi a fare un gioco sporco, riguarda la reale efficacia o peggio, si fa sottintendere la pericolosità del prodotto. Questo è davvero grave, oltre a non essere per nulla vero. Infatti, sia gli integratori alimentari brucia grassi, sia pure ogni altro prodotto destinato alla perdita di peso, viene ad essere sottoposto a rigidi controlli sull’effettiva sicurezza.

E questi controlli non sono svolti da chi ha realizzato il prodotto, ma da organismi che sono sia nazionali e sia internazionali. Oltre a svolgere severi controlli questi enti possono anche prevedere importanti interventi, che arrivano anche a vietarne la vendita oppure ordinarne il ritiro. Quindi, gli integratori brucia grassi, e gli altri prodotti che possono far perdere peso, non sono assolutamente pericolosi per la salute.

Si dovrà esclusivamente porre attenzione come per ogni altra cosa. E cioè, se si allergici ad un determinato cibo, spezia, o ad altro nutrimento, per esempio, quando si acquista si dovrà leggere che l’alimento che si sta acquistando non lo contenga. Quindi nulla di eccezionale o di particolare.

L’altra, accusa assolutamente senza senso nei riguardi degli integratori brucia grassi, come pure su tutti i prodotti dimagranti, e che il loro principale scopo sia quello di alleggerire il portafoglio. Peccato però che la stessa terminologia e la stessa perfidia non è utilizzata per altri prodotti, come ad esempio quelli del mondo della cosmetica, dove vengono vendute a prezzi stratosferici confezioni di pochi grammi che promettono di ringiovanire.

Anche in questo caso si fanno due pesi e due misure. Ma alla base di tutto questo dissertare sugli integratori per far perdere peso, si offende pesamene il pubblico, cioè il soggetto attivo che può decidere o meno di acquistare un determinato prodotto.

Gli integratori brucia grassi di Piperina

Chi continuamente non fa altro che gettare fango sugli integratori, reputa di essere l’unico intelligente e tutti gli altri invece sono considerati dei cerebrolesi. Il pubblico non è stupidito ed è in grado di capire e valutare.

Ad esempio è perfettamente a conoscenza che quel determinato prodotto cosmetico non potrà per magia farlo tornare più giovane, ma sicuramente ha degli elementi attivi volti a preservare e curare la sua pelle. La medesima valutazione il pubblico la fa anche sugli integratori. Anche se qualche ditta presenta, in maniera troppo scenografica, il prodotto dimagrante come mezzo per perdere tot chili in tot giorni, l’utente finale sa perfettamente che questo non è del tutto vero, in quanto quel prodotto farà certamente dimagrire, ma non in pochi giorni.

È anche da dire che campagne del genere si contano sulla punta di mano, cosa che di certo non si può asserire su altri prodotti, che sono sempre pronti a sostenere di fare di tutto e di più in pochi minuti o giorni. Ora il problema del sovrappeso è un vero e serio problema di salute, non è una questione di rughe o bruciori vaginali.

L’obesità può portare anche alla morte, e questo è bene ricordarselo sempre. Quindi, se con l’utilizzo degli integratori brucia grassi, che non sono dannosi per la salute e quindi non fanno alcun male, la gente riesce a dimagrire, a comprendere che si debba cambiare modo di alimentarsi, che deve mangiare più frutta, più verdura, più prodotti sani e oltretutto si rende conto che non può assumere quantitativi di calorie superiori alle reali esigenze, allora vi è una sola risposta: ben vengano le campagna pubblicitarie per gli integratori brucia grasso come pure degli altri prodotti destinati a far dimagrire.